Progetto di valorizzazione dell’accessibilità a due unità abitative di un fabbricato esistente.

Il progetto prevede la valorizzazione, degli accessi alle due abitazione, dislocate su due piani, di un fabbricato esistente. Allo stato di fatto entrambe le unità sono accessibili da un unica rampa, una scala che collega – dalla quota (+0.60) del piano terra –  il piano primo.

Una scala semplicemente agganciata al balcone aggettante, disponendo a piano primo un  disimpegno comune ad entrambe le unità abitative; il disimpegno esistente è fruizione anche della scala,che ivi si snoda, per il piano secondo. La situazione attuale di accesso in spazi ristretti crea disagi per l’accessibilità, di entrambe le unità abitative. Il fabbricato esistente, è sottoposto, il piano terra é a (- 6.50 ) dall’ asse stradale, di accesso al lotto, da cui dista circa 30.00 m.

L’opera proposta, i collegamenti verticali di progetto, per la nuova accessibilità, pronunciandosi nel lotto, minimizzano il declivio del terreno e valorizzano anche l’interno fabbricato.

In progetto gli ingressi sono distinti, simmetrici rispetto all’asse centrale del lotto. Il ballatoio d’ingresso al piano primo, dispone un disimpegno a terrazzo esclusivo per l’unità abitativa di piano. Una scala, in progetto a due rampanti conduce direttamente al piano secondo, in prossimità dell’attuale disimpegno. Il ballatoio di accesso e la nuova scala sono speculari all’asse centrale del lotto, asse d’interasse per le costruende strutture.

La soluzione progettuale, elimina le interferenze di accesso delle due unità abitative creando indipendenza tra le stesse, maggiore superficie a terrazzo al piano primo, ed un confortevole accesso. Al piano secondo, la superficie abitativa sará anch’essa implementata con la chiusura orizzontale al piano secondo dell’attuale vano scala con un nuovo solaio. La distinzione degli accessi abitativi, determina la divisione anche pertinenziale, sull’asse di divisione del lotto, e non solo di piano, tra le due unità abitative.

La struttura portante è costituita da tre setti in c.a. opportunamente collegati, sormontato a quota del terreno, il fosso presente.

Al piano secondo si prevede una tettoia in legno, sul terrazzo, confortevole per l’accesso a tale piano.

 

Vista 3D 8 M

Locale commerciale bozza progetto preliminare

Il lotto già edificato ha una modesta volumetria ancora realizzabile, che viene pensata in progetto a diretto contatto con la strada principale di accesso all’edificio commerciale, pertanto gran parte del volume è ubicato  sopraelevato su pilotis in c.a.. Il piano seminterrato risulta essere parzialmente libero, con spazi aperti ed utilizzato volumetricamente solo per i servizi accessori, in adiacenza al lungo muro in c.a. esistente. La planimetria dell’edificio, è determinata nella forma e nelle dimensioni dalle norme urbanistiche, specificatamente dal rispetto delle distanze sui confini.

planimetria area urbanistica Rvista prospEst1  Vsud1Continua a leggere “Locale commerciale bozza progetto preliminare”

Studio prospettico di colorazione, progetto degli spazi d’ingresso.

pensilina5